n.24

"Ci tuffammo nel vento come fogli bianchi nell'attesa di scriverci le nostre pulsioni. Il tempo camminava, lo spazio ingigantiva. Ci aspettammo in ogni dove senza mai incontrarci. I venti cambiavano e i nostri fogli sbiadivano. E ci fermammo, scoprendoci insaziati da un tempo sempre al futuro mai arrivato." - D.    

Annunci

Il cuore è una valigia

Dal 1 gennaio, fino a questi ultimi giorni, è il periodo di Esodo. Il periodo di partenze di chi, come me, come tanti, studia o lavora fuori. Un fuori che è ovunque, ma non è mai casa. E' un posto che è sempre a nord, a nord di qualsiasi posto da dove proveniamo. In Italia, [...]

Caffè nero bollente

Sono le otto di mattina. E' domenica. Fuori il sole splende alto e afoso in un giorno qualunque, in un giorno di luglio. La tavola era stata preparata con cura la sera prima. Le sedie verdine, di legno, con la seduta in paglia erano state sistemate una di fronte all'altra. Due tovagliette per la colazione. [...]

Lettera laica

Tempo di Natale, tempo di feste, regali e lettere. In controtendenza con tutto ciò, scrivo una lettera laica, aperta, al cuore. " Caro cuore, quest'anno è un po' meno natale per te. L'aria non ha ancora il brio delle feste, non ci sono odori familiari che fanno germogliare in te il seme del ricordo, o [...]

Collisioni

"Ci sei? Sto per arrivare" - esordì con voce metallica e fredda Milena. "Sì, sono a casa. Allora ti aspetto. Pensi di fermarti per la notte?" - fu quello che riuscì a dire Luca, sempre sul filo del rasoio su cui era in grado di metterlo lei. "Lo sai. Non dovresti chiedermelo. Te lo dico [...]